Contenuto Commerciale | 18+ | si applicano Termini & Condizioni

Calcio Scommesse: Europei Femminili 2017

calcio-scommesse-europei-femminili-2017

L’estate del pallone non vive di sole notizie di mercato, e continuerà a regalare emozioni anche al termine degli Europei U21: dal 16 luglio al 6 agosto sono infatti in programma in Olanda i campionati europei di calcio femminile 2017, nonché un’ottima occasione per dilettarsi con le calcio scommesse europei femminili.

La Nazionale italiana, allenata da Antonio Cabrini, ha staccato il pass per la qualificazione al termine di un girone che ha visto la Svizzera chiudere il gruppo in testa, lasciando alle nostre calciatrici la seconda piazza utile per approdare alle fasi finali. Quello che andrà in scena nei Paesi Bassi si preannuncia come un torneo assai ostico per i nostri colori, dal momento che la selezione capitanata da Barbara Bonansea non si presenta ai nastri di partenza ben lontana dal favore dei pronostici. Viene però altrettanto stimolante guardare al torneo continentale UEFA come l’opportunità per divertirsi effettuando giocate sui numerosi bookmakers aams che offriranno quote e pronostici sulle partite, cosa che fa dell’europeo femminile un appuntamento da non mancare per ogni appassionato di calcio scommesse online che si rispetti.

 

Una formula rinnovata

La grande novità rappresentata da questa edizione dell’europeo di calcio femminile consiste nel numero di nazionali impegnate nella fase finale. Per la prima volta, infatti, si passa da 12 a 16 squadre suddivise in 4 gironi da 4 squadre. Le selezioni che hanno vinto i rispettivi gruppi di qualificazione sono quindi state sorteggiate come teste di serie, mentre tutte le seconde sono uscite dalla terza e quarta urna.

Il sorteggio che ha avuto luogo a Rotterdam l’8 Novembre scorso ha delineato una griglia di partenza così composta: l’Olanda, qualificata d’ufficio in virtù di organizzatrice, affronterà nel gruppo A Norvegia, Belgio, e Danimarca. Nel gruppo B, Germania e Svezia se la vedranno con Italia e Russia. La Francia, testa di serie del C, sarà invece chiamata agli impegni contro Islanda, Austria, e Svizzera. Chiude i giochi il gruppo D, che vedrà impegnate Inghilterra, Scozia, Spagna, e Portogallo: un gruppo di grande fascino per via dei due ‘derby’, che contribuiranno a far salire la tensione – e, ci auguriamo, lo spettacolo – vista la posta in palio. Accedono alle fasi finali dei campionati europei femminili le prime due classificate di ogni gruppo, che si sfideranno nei quarti di finale con la formula della partita secca con eventuali tempi supplementari e calci di rigore in caso di parità al 90’ e 120’.

Curioso di sapere quali bookmakers aams coprono le calcio scommesse europei femminili con offerte imperdibili? Clicca qui sotto!

Vai ai Bookmakers aams

Italia chiamata all’impresa

Le 23 azzurre sotto la guida tecnica di Cabrini si presentano agli europei di calcio femminile 2017 senza la pressione di dover vincere, ma è altrettanto vero che il cammino appare da subito proibitivo. Sebbene le convocazioni non abbiano riservato sorprese e la situazione infortuni sia dalla parte dell’Italia, il cammino delle calciatrici nostrane non è reduce da una preparazione particolarmente esaltante. Alla Cyprus Cup che si è tenuta questo inverno, infatti, l’Italia ha subito tre sconfitte su tre nel girone con Svizzera, Belgio, e Corea del Nord, terminando come fanalino di coda con il ben poco invidiabile dato dei 13 gol subiti a fronte di una sola marcatura. Quello che doveva essere un test per valutare il livello della squadra, infatti, ha messo in luce una fragilità difensiva allarmante, unita alla scarsa vena realizzativa che potrebbe quindi minare la strada nei Paesi Bassi.

Quote e pronostici non sono quindi dalla parte della Nazionale e il sorteggio che ha visto le ragazze di Cabrini nella terza urna ha riservato motivi di preoccupazione altrettanto considerevoli. Quello che attende Bonansea e il resto della spedizione è un gruppo tosto, che le vedrà opposte alle quotatissime tedesche e alle altrettanto ostiche svedesi. Completa il gruppo B la Russia, anch’essa qualificatasi come seconda nel girone di qualificazione. Non è quindi fuori luogo parlare di impresa di fronte ai valori in partenza, c’è però la buona notizia relativa al match d’apertura che vedrà l’Italia affrontare subito la diretta concorrente, vale a dire la selezione russa allenata da Elena Fomina. La partita, in calendario il 17 luglio, sarà quindi subito un’occasione da dentro/fuori, dal momento che i successivi scontri con Germania e Svezia appaiono ben più proibitivi. I tre punti in palio nel match inaugurale, però, qualora dovessero essere strappati dalle azzurre rappresenterebbero una spinta emotiva da cavalcare in vista appunto delle partite più difficili, contando anche sugli eventuali risultati incrociati che potrebbero maturare nelle gare in parallelo.

calcio-scommesse-europei-femminili-italia

La Nazionale Italiana, come detto, si presenta all’europeo di calcio femminile 2017 senza problemi di formazione. Quella di Cabrini è una selezione che pesca a piene mani da Fiorentina, Brescia, e Verona, vale a dire le tre formazioni di club della Serie A femminile che meglio hanno figurato nella stagione appena conclusa. Proprio da Fiorentina e Brescia, che hanno disputato la finale di Coppa Italia, sono arrivata 16 calciatrici convocate per la seconda parte del raduno di Coverciano che porta al torneo in terra olandese.
Un numero che fa riflettere circa la dislocazione delle forze nel campionato italiano, e che dall’altra parte certifica la bontà di questi progetti sportivi. Il CT farà per lo più affidamento sull’ottima capacità di vedere la porta di Manuela Gabbiadini, sorella dell’attaccante ex Napoli Manolo – ora in forza al Southampton. L’esperta punta milanese è nel giro della nazionale da anni, e con oltre 100 presenze alle spalle rappresenta un elemento di peso anche all’interno dello spogliatoio. Mai come in questo caso l’Italia si affiderà quindi a valori non soltanto tecnici per andare avanti nella competizione, ma la storia azzurra insegna che quando c’è da sovvertire il pronostico l’Italia si fa sempre trovare pronta. Chissà quindi che questo non sia di buon auspicio per approdare alle fasi ad eliminazione diretta, traguardo che sarebbe già salutato come un miracolo viste le oggettive difficoltà del girone.

Calcio scommesse europei femminili: Germania e Francia le favorite

Per gli amanti delle calcio scommesse, l’europeo femminile 207 offre l’opportunità di seguire con interesse ancora maggiore la massima competizione continentale di calcio a tinte rosa. Il calendario in programma da metà luglio sarà infatti ricco di partite su cui effettuare pronostici, con buone possibilità di realizzare profitti partita dopo partita. Scendono in campo squadre capaci di imporsi su palcoscenici mondiali e dotate di grande qualità e capacità di segnare parecchie reti, motivo per cui le scommesse in live rappresenteranno un’opportunità da non lasciarsi sfuggire, soprattutto in partite dagli esiti – almeno sulla carta – più certi.

Con i bookmakers aams 2017, le quote sugli incontri e l’opportunità di seguire gli Europei in diretta streaming fanno del torneo in Olanda l’appuntamento da non perdere da metà luglio.

A un primo sguardo, le nazionali con maggiori chances di alzare la coppa il 6 agosto sono diverse, e indicare una sola vincente appare impresa non da poco. Tra le candidate ad aggiudicarsi il titolo vanno segnalate in prima battuta due nazionali: Germania e Francia. Le tedesche allenate da Steffi Jones partono con i riflettori puntati addosso visto il ranking FIFA che le colloca in seconda posizione a poche lunghezze dagli Stati Uniti, e arrivano alla competizione continentale – di cui sono detentrici – dopo l’oro conquistato un anno fa ai giochi olimpici di Rio de Janeiro. Forte di un campionato nazionale assai competitivo, che può vantare diverse squadre di grande qualità, la Germania ha dalla sua una rosa di lungo corso, che conta inoltre su diversi talenti giovani. L’esperta Anja Mittag rappresenta il terminale offensivo di sicuro affidamento, mentre le centrocampiste Dzsenifer Marozsán e Alexandra Popp garantiscono gol anche dalla linea di centrocampo. Si tratta di una squadra ostica da affrontare, dal grande potenziale offensivo unito a una solidità difensiva che le permetterà di arrivare fino in fondo, a meno di grosse sorprese.

L’altro “cavallo” su cui puntare in ottica quote e pronostici in antepost è sicuramente la Francia di Olivier Echouafni, che ha tutte le carte in regola per conquistare l’edizione 2017 dell’europeo di calcio femminile. La selezione transalpina fa affidamento su un nutrito serbatoio di giocatrici provenienti da PSG e Lione, i due club più vincenti tra i confini nazionali, nonché vivai di eccellenza per quanto riguarda i talenti che crescono in casa. Wendie Renard e compagne possono vantare numeri in fase di realizzazione che fanno veramente paura, e contano su un amalgama e un sistema di gioco ampiamente rodati, certamente non inferiori alle colleghe tedesche. Lo zoccolo duro a disposizione di Echouafni è di età media superiore alle rivali, cosa che inserisce di diritto le francesi nel novero delle probabili vincitrici del torneo in virtù dell’affiatamento e dell’abitudine a giocare gare ad alto livello. Anche in questo caso, quindi, le scommesse sportive online sulle partite del girone che vedranno impegnate la Francia sono da prendere al volo, con particolare attenzione alle quote sugli handicap ove possibile.

Inghilterra, Svezia, e altre possibili sorprese

In seconda fila nella griglia di partenza di questo europeo femminile troviamo Inghilterra e Svezia, nazionali meno talentuose a livello di singole ma ben organizzate e attente a colpire nei momenti giusti. Le “leonesse”, che attingono per lo più da Arsenal, Manchester City, e Chelsea, fanno affidamento su una preparazione tattica d’eccellenza e su una mediana con diverse veterane a servizio dei colori inglesi: imporre la superiorità al centro del campo è quindi la chiave per avere la meglio su Steph Houghton e compagne, terze nell’ultima edizione dei Mondiali femminili – in cui si sono tolte lo sfizio di battere per la prima volta la Germania – e agguerritissime in vista dell’Europeo che ancora manca nel loro palmares.

Caratteristiche analoghe anche per i colori svedesi, che poggiano su una base di calciatrici sui 30 anni e di lunga esperienza in campo internazionale sia a livello di nazionale che di club (le tre giocatrici più rappresentative sono infatti tesserate rispettivamente per Wolfsburg,  Lione, e Manchester City – squadre sempre impegnate nella Champions League femminile). Anche alla nazionale di Pia Sundhage manca l’acuto nel torneo UEFA, mentre sono andate vicine alla vittoria alle ultime Olimpiadi, piegate dalle tedesche nella finalissima. L’occasione di rifarsi della cocente delusione si ripresenta quindi dopo un solo anno, e c’è da scommettere che la Svezia sarà almeno tra le semifinaliste del torneo.

calcio-scommesse-europei-femminili-pallone-ufficiale

Nel novero delle possibili sorprese da tener d’occhio in ottica calcio scommesse è opportuno inserire Norvegia, Islanda, Olanda, e Svizzera. Parliamo di nazionali dal bagaglio tecnico all’altezza di una manifestazione così importante, meno quotate rispetto alle “regine” ma con la spensieratezza in grado di sovvertire potenzialmente ogni pronostico. La Svizzera è, in particolare, la possibile Cenerentola di questi europei di calcio femminile: forte della vittoria alla recente Cyprus Cup e della vittoria nel girone di qualificazione, si presenta all’appuntamento di luglio con una nuova generazione di giocatrici desiderose di mettersi in mostra, e che daranno filo da torcere avendo solo da guadagnare. La Norvegia arriva invece in Olanda desiderosa di alzare la coppa persa in finale nell’edizione 2013, anche se dovrà guardarsi da una folta concorrenza. Spetterà al mister Martin Sjögren il non semplice compito di farsi largo tra squadre più attrezzate, ma come sempre le sorprese non mancheranno.

Assieme all’Islanda, si candida a ruolo di mina vagante anche l’Olanda padrona di casa, che cerca nel sostegno del proprio pubblico quella spinta necessaria per livellare i valori tecnici nei confronti delle nazionali più attrezzate. Da tener d’occhio per le scommesse online è la coppia d’attacco formate da Lieke Martense e dal giovanissimo talento Vivianne Mediema: quest’ultima, 21enne del Bayern Monaco, conta già 35 centri già all’attivo nella sua precoce esperienza in orange, e assieme alla compagna che milita nel Rosengard può caricarsi sulle spalle il peso delle pressioni e portare la nazionale guidata da Sarina Wiegman verso traguardi sulla carta difficili da raggiungere.

Olanda, terra di pallone

Il palcoscenico scelto per ospitare i campionati europei di calcio femminile è per certi versi quello ideale per una manifestazione di tale richiamo: nella terra degli Orange si vive il calcio con grande passione, e gli organizzatori hanno puntato su una particolare selezione di località per ottenere un riscontro di pubblico all’altezza della situazione. Quello che andrà in scena da metà luglio sarà un campionato che nelle premesse dovrebbe infatti garantire una cornice di spettatori non limitata ai soli addetti ai lavori. Per venire incontro alla realtà del calcio rosa, abitualmente lontano dai riflettori tanto come copertura mediatica che nel numero di paganti, si è quindi optato per scegliere come sedi delle partite impianti dalla capienza ridotta proprio per garantire un’affluenza e un colpo d’occhio da grandi occasioni. La risposta locale non si è fatta attendere: le gare della nazionale di casa risultano infatti già esaurite, a differenza delle restanti partite dei gironi i cui ingressi sono ancora acquistabili. L’UEFA ha fissato prezzi particolarmente accessibili al fine di favorire la vendita: il costo delle partite dei gironi è compreso tra i 10 e i 20 euro a biglietto, cifra alla portata di tutti e che non mancherà di stuzzicare la voglia di pallone degli appassionati tifosi olandesi a un mese dall’inizio della nuova stagione, che culminerà con il Mondiale in Russia.

Gli europei di calcio femminile ruoteranno tra sette città: si va dai 30 mila posti dello stadio “De Groisch Veste” di Enschede – sede della finalissima – ai 10 mila di Deventer – al “De Adelaarshorst” giocano le partite casalinghe i Go Ahead Eagles, attualmente nella seconda divisione olandese – passando per gli impianti di Breda, Utrecht, Rotterdam, Tilburg, e Doetinchem. Contrariamente alle attese, la città simbolo dell’Olanda, Amsterdam, è rimasta fuori dalla mappa degli europei di calcio femminile. Sarà comunque un’edizione di successo che dovrebbe portare visibilità al movimento calcistico femminile: con i diritti televisivi già venduti in tre paesi, c’è da stare certi che non mancheranno le possibilità di seguire gli incontri in diretta streaming sulle piattaforme in rete. È quindi il momento di mettersi sotto con gli aggiornamenti dai vari ritiri e le informazioni che arriveranno dai Paesi Bassi nei giorni immediatamente precedenti all’inizio del torneo: ogni attimo speso a studiare la situazione risulterà importante per non farsi trovare impreparati all’appuntamento con le scommesse online sui bookmakers aams 2017.

 

Sei pronto per studiare le tue prossime strategie sulle calcio scommesse degli Europei Femminili 2017? Ti suggeriamo di tener conto di quote e pronostici di mercato, delle offerte bonus di benvenuto dei singoli bookmakers aams per poterti premiare sin dalla tua registrazione. Per il resto, mettiti comodo e preparati ad entrare nel vivo dell’azione!

Vai ai Bookmakers aams