Link Commerciali | 18+ | si applicano Termini & Condizioni

Scommesse Giro d’Italia 2021

Quote Giro d’Italia 2021: favoriti ed outsider

Le scommesse sul vincitore del Giro d’Italia 2021 sono tra quelle preferite dagli appassionati. Uno dei motivi è, certamente, il fatto che le quote sono piuttosto invitanti. Prima che inizi la manifestazione tutti i favoriti hanno buone possibilità di successo e quindi le quote vincitore Giro d’Italia hanno un gran seguito. Eccone alcune:

 

Quote vincente
Giro d’Italia

Eurobet

Eurobet

Snai

snai

Bet365

bet365
Betflagbetflag

Better

better

Carapaz R. 3.25 4.50 2.75 2.75 3.00
Nibali V. 4.00 3.50 3.50 3.25 3.50
Yates S. 4.50 3.50 4.50 5.00 5.00
Thomas G. 5.50 7.50 4.00 3.50 7.00
Lopez M.A. 12.00 7.50 4.00 3.50 7.00
Bernal E. 15.00 7.50 3.50 7.00 15.00
Yates A. 15.00 7.50 4.00 3.50 7.00
Fuglsang J. 16.00 10.00 15.00 10.00 13.00
Evenepoel R. 18.00 20.00 13.00 25.00 20.00
Majka R. 26.00 25.00 23.00 25.00 25.00
Info sulle quote Vedi quote vincente Giro d’Italia Eurobet >> Vedi quote vincente Giro d’Italia Snai>> Direttamente sul sito dell’operatore >> Vedi quote vincente Giro d’Italia Betflag>> Vedi quote vincente Giro d’Italia Better>>

Dove giocare, quote e pronostici

Chi vincerà la maglia rosa nel 2021 ? Di seguito puoi scoprire alcuni dei bookmakers AAMS con bonus benvenuto quote sul Giro d’Italia raggruppati dalla nostra redazione. La lista è stata costituita tenendo conto di alcuni criteri di selezione quali presenza di licenza AAMS, bonus benvenuto e quote scommesse. La selezione non comprende tutti i siti scommesse disponibili in Italia.

Bonus 5€ subito + rimborso fino a 100€

si applicano T&C (18+)
App mobile
Priority Club
Scommesse Live

Codice Promo Eurobet

La fama precede Eurobet grazie ad un palinsesto ampio. Per questo motivo rientra nella lista dei migliori siti scommesse online scelti dalla nostra redazione. Offre la una selezione completa di mercati di scommessa e quote Giro d'Italia. Interessante è il bonus di benvenuto per i nuovi iscritti per immergersi nel mondo delle scommesse. Subito 5€ scommesse non appena depositi, e in più il 50% delle scommesse effettuate nei primi sette giorni dopo la registrazione fino 100€.

Leggi tutta la recensione

Iniziative scommesse, mobile app e diretta TV

si applicano T&C (18+)
Streaming TV
App mobile
Promozioni ogni mese

Codice Bonus Unibet

Con Unibet puoi seguire alcuni dei tuoi sport e show preferiti anche in diretta streaming grazie alla Unibet TV. Inoltre sul sito trovi un ampio palinsesto scommesse per giocare multiple, singole o sistemi. Basta semplicemente registrarti, opzionalmente con il nostro codice Bonus Unibet, e depositare. Per maggiori info puoi visitare la sezione dedicata alle quote Giro d'Italia per scommettere sull'evento, se non le trovi non temere, potrebbero arrivare a breve.

Leggi tutta la recensione

Bonus benvenuto fino 215€

si applicano T&C (18+)
Diretta streaming
Scommesse Live
Ippica

Codice Promo William Hill

William Hill è uno dei veterani in fatto di scommesse sportive online. Non sorprende sapere, dunque, che contempli anche la sezione dedicata alle scommesse Giro d'Italia. Puoi consultare l'elenco di tutte le quote Giro d'Italia. Puoi ottenere anche un bonus di benvenuto fino a 215€ per iniziare a puntare su quello che credi sarà il vincitore di quest'anno. Ricevi subito 15€ dopo aver depositato e convalidato il tuo conto di gioco, e in seguito un bonus cash back fino 200€. Maggiori info sulla pagina ufficiale.

Leggi tutta la recensione

Bonus benvenuto fino 505€

si applicano T&C (18+)
Bonus benvenuto
App mobile
Scommesse Live

Snai potrebbe essere un ottimo bookmaker per scommettere sul Giro d'Italia. Prima di tutto perché offre un interessante bonus benvenuto per te nuovo iscritto. I passi necessari sono la registrazione, il deposito e la convalida del conto. In fase di iscrizione puoi scegliere anche di utilizzare il codice promo Snai. Convalidando il conto ricevi un bonus 5€ free per scommettere sul Giro d'italia. Inoltre è possibile ottenere anche un ulteriore bonus del 100% sul primo deposito fino 300€. Consulta termini e condizioni complete.

Leggi tutta la recensione

Bonus benvenuto 10€ al deposito+ bonus fino a 400€

si applicano T&C (18+)
Scommesse Exchange
Quote sul mercato
Scommesse Live

Codice Promozionale Betfair

Registrandoti con codice promozionale Betfair puoi compilare ogni campo del modulo di registrazione. Inoltre puoi ottenere un bonus pari a 10€ subito e in più fino a 400€ distribuiti in 80 settimane. Un altro elemento da tenere a mente sono le scommesse exchange messe a disposizione dal bookmaker

Leggi tutta la recensione

Scommesse Giro d’Italia 2021: partecipanti e principali favoriti

Le scommesse Giro d’Italia, come si diceva in apertura, hanno sempre un grande fascino. Per lo scommettitore riuscire a pronosticare con successo chi vincerà la manifestazione è sempre un grande motivo d’orgoglio. Vediamo dunque quali sono i principali partecipanti e quali, almeno sulla carta, possono essere considerati favoriti.

Il primo ciclista di cui vogliamo parlare è l’ecuadoregno Richard Carapaz. Costui è stato il vincitore dell’edizione 2019, quando correva in maglia Movistar. La grossa novità di cui si può parlare è il suo trasferimento alla Ineos, una delle principali squadre del World Tour. Con ogni probabilità la Ineos permetterà a Carapaz di partecipare al Giro. In questo modo avrà la possibilità di difendere il titolo.

La prima alternativa, almeno secondo i bookmaker, è l’italiano Vincenzo Nibali. Stiamo parlando di uno dei più grandi interpreti delle corse a tappe di tre settimane. Il suo palmares, infatti, include 2 Giri d’Italia (2013, 2016), un Tour de France (2014) e una Vuelta a Espana (2010). Anche Nibali ha cambiato casacca, firmando con la Trek-Segafredo.

La principale alternativa a questi due nomi è il britannico Simon Yates. È un ciclista che ha vinto la Vuelta a Espana 2018 ed è stato uno dei principali protagonisti delle recenti edizioni del Giro d’Italia. Un altro favorito potrebbe essere il danese Jakob Fuglsang. Infine c’è molta curiosità sul giovane belga Remco Evenepoel, talento in grande crescita e già possibile outsider della corsa.

Scommesse giro d'italia

Le tappe Giro d’Italia 2020

Seguendo una struttura ormai consolidata, il Giro d’Italia avrà 21 tappe. La partenza è prevista dall’Ungheria, dove si disputeranno le prime tre tappe. Si replica in qualche modo l’edizione del 2018, dove le prime tre frazioni si disputarono in Israele. Qui di seguito abbiamo elencato tutte le 21 tappe, con relativo chilometraggio.

1ª tappa – 9 maggio – 8,6 km – Budapest-Budapest (cronometro individuale)
2ª tappa – 10 maggio – 193 km – Budapest – Győr
3ª tappa – 11 maggio – 197 km – Székesfehérvár – Nagykanizsa
4ª tappa – 12 maggio – 136 km – Monreale – Agrigento
5ª tappa – 13 maggio – 150 km – Enna – Etna (Piano Provenzano)
6ª tappa – 14 maggio – 138 km – Catania – Villafranca Tirrena
7ª tappa – 15 maggio – 223 km – Mileto – Camigliatello Silano
8ª tappa – 16 maggio – 216 km – Castrovillari – Brindisi
9ª tappa – 17 maggio – 198 km – Giovinazzo – Vieste
10ª tappa – 19 maggio – 212 km – San Salvo – Tortoleto Lido
11ª tappa – 20 maggio – 181 km – Porto Sant’Elpidio – Rimini
12ª tappa – 21 maggio – 205 km – Cesenatico – Cesenatico (Nove Colli)
13ª tappa – 22 maggio – 190 km – Cervia – Monselice
14ª tappa – 23 maggio – 33,7 km – Conegliano – Valdobbiadene (cronometro individuale)
15ª tappa – 24 maggio – 183 km – Base di Rivolto – Piancavallo
16ª tappa – 26 maggio – 228 km – Udine – San Daniele del Friuli
17ª tappa – 27 maggio – 202 km – Bassano del Grappa – Madonna di Campiglio
18ª tappa – 28 maggio – 209 km – Pinzolo – Laghi di Cancano
19ª tappa – 29 maggio – 251 km – Morbegno – Asti
20ª tappa – 30 maggio – 200 km – Alba – Sestrière (Fraiteve)
21ª tappa – 31 maggio – 16,5 km – Cernusco sul Naviglio – Milano (cronometro individuale)

scommesse giro d'italia

Ecco cosa sapere sul Giro d’Italia

Il Giro d’Italia, conosciuto anche come Corsa Rosa, è una delle più note e importanti gare di ciclismo su strada, considerato fiore all’occhiello del panorama sportivo italiano. Nel mondo del ciclismo è considerato uno degli avvenimenti sportivi più importanti insieme al Tour de France.

Va da sé che l’ingente interesse suscitato dalla manifestazione attira facilmente, ogni anno, numerose scommesse. Chi indosserà la prossima maglia rosa? La storia di questo evento è ricca di particolari e avvenimenti che interessano anche chi si interessa delle Scommesse del Giro d’Italia.

Giro d'Italia

Breve storia del Giro d’Italia

Il Giro d’Italia, conosciuto anche come Giro o Corsa Rosa, è una corsa a tappe maschile di ciclismo, che avviene tradizionalmente a partire da ogni mese di maggio sulle strade italiane o in rari casi anche al di là dei confini nazionali.

Nacque più di 100 anni fa, nel 1909, su proposta del giornalista Tullo Morgagni.

Solitamente la destinazione del Giro è Milano, che fino al 1960 è stata anche il punto fisso di partenza: questo perché nel capoluogo lombardo ha sede il giornale sportivo che organizza da sempre la manifestazione, ovvero La Gazzetta dello Sport.

Non a caso, il leader della competizione indossa una maglia rosa in riferimento al colore delle pagine del quotidiano.

Non solo la celebre maglia rosa

Oltre a quella rosa, che spetta di diritto al leader della classifica generale, comunque ci sono altre maglie che nel tempo sono state messe in palio durante le tappe della corsa.

Ognuna delle maglie ha un colore diverso per una motivazione diversa:

  • azzurra: la maglia azzurra viene data al miglior scalatore (originariamente maglia verde)
  • rossa: la maglia rossa spetta al primo ciclista in classifica a punti (color ciclamino)
  • bianca: è il miglior giovane a riceverla

Addirittura per l’ultimo in classifica si è vista in passato anche una maglia nera.

Nei primi anni 2000, la maglia azzurra era rivolta alla classifica dell’Intergiro, traguardo presente a metà tappa. Le maglie utilizzate attualmente sono quattro.

In ogni caso, se un ciclista guida più di una classifica veste la maglia più prestigiosa, mentre il secondo della classifica minore indossa la maglia subordinata.

Ad ogni modo il Giro ha offerto nella sua storia anche altri riconoscimenti:

  • il Premio della Combattività
  • il “Trofeo senza fine” con i nomi di tutti i vincitori.

Nel 2009, anno del centenario dell’istituzione della gara, come punto di arrivo del Giro è stata scelta la città di Roma.

Per importanza, il Giro d’Italia viene considerato tutt’oggi secondo solo al Tour de France, se non addirittura pari.

E’ prevedibile dunque che un evento di tale portata susciti interesse in tema scommesse giro d’italia dunque.

La Corsa Rosa

I record di vittorie

Il record di vittorie è attualmente condiviso da tre ciclisti, con cinque vittorie ciascuno, si tratta di:

  • Alfredo Binda
  • Fausto Coppi
  • Eddy Merckx

Il record per le vittorie di tappa spetta a Mario Cipollini. Com’è intuibile negli anni dei conflitti bellici mondiali l’evento conobbe diverse difficoltà nello svolgimento.

Tuttavia a cavallo tra gli anni 40’ e 50’ risultava comunque essere tra le competizioni sportive più seguite in assoluto, tanto da vantare trasmissioni radiofoniche a tema.

Tra storia e curiosità

Nel 1942 e nel 1943 sono state infatti organizzate delle gare dal nome “Giro d’Italia di guerra” vinte da Gino Bartali e Glauco Servadei.

Nel 1943 la seconda guerra mondiale non consentì neppure di disputare tutte le gare.

Queste manifestazioni erano più simili ai successivi Superprestige e Coppa del Mondo, con gare in linea ed una classifica finale basata sui piazzamenti.

Non trattandosi si una classica gara a tappe, pertanto, questi eventi non sono mai rientrati nel computo delle edizioni del Giro d’Italia vero e proprio.

Il percorso del Giro originale può essere composto anche da tappe pianeggianti o montanare. Questo è uno dei motivi per cui può capitare spesso che si vadano ad esplorare altri Paesi come:

  • Lussemburgo
  • Germania
  • Francia
  • Svizzera

Basti pensare che nell’edizione del 1973 il Giro ha raggiunto ben cinque nazioni diverse.

In 13 occasioni, invece, il Giro d’Italia è partito al di fuori dallo Stivale.

Data la complessità di un evento di tale portata, è facile immaginare il vivo interesse generale nei confronti delle scommesse giro d’Italia. Per ottenere maggiori informazioni e dritte su altri eventi sportivi sui quali scommesse potresti dare un’occhiata alla nostra guida alle Scommesse Roland Garros.

scommesse giro d'italia

Nascita e sviluppo del Giro d’Italia

Ripercorriamo alcune tappe indimenticabili della Corsa Rosa più famosa al mondo.

Il primo Giro d’Italia: era il 1909

La prima edizione del Giro d’Italia fu annunciata sul numero del 24 agosto 1908 della Gazzetta dello Sport, che bruciò sul tempo il Corriere della Sera parlando di “una delle prove più ambite e maggiori del ciclismo internazionale”.

Il primo Giro d’Italia iniziò il 13 maggio 1909 alle 2:53, da Milano, e terminò il 30 maggio.

All’epoca c’erano 8 tappe per un totale di 2.448 km, durante le quali si affrontarono:

  • Giovanni Gerbi
  • Giovanni Rossignoli
  • il vincitore Luigi Ganna
  • Carlo Galetti
  • Eberardo Pavesi
  • Giovanni Cuniolo
  • il francese Lucien Petit-Breton Ganna ottenne 5.250 lire
  • l’ultimo classificato 300 lire

Il Giro d’Italia durante la guerra

Già nel 1914 fu introdotta la classifica generale a tempo, che sostituiva quella a punti.

L’edizione fu vinta da Alfonso Calzolari, a dispetto di una richiesta di squalifica da parte dell’Unione velocipedistica italiana che accusò il ciclista di essersi agganciato ad un’auto su una salita.

Girardengo, Brunero e Belloni furono gli atleti ad imporsi maggiormente dopo gli anni della guerra.

Ad ogni modo, a sorprendere maggiormente fu il giovane Binda che riusciva a battere parecchi avversari distanziandoli anche di diversi minuti.

Per questo motivo, l’organizzazione del Giro arrivò al punto di escluderlo paradossalmente dalle corse fino al 1930, attribuendogli però un premio equivalente a quello del vincitore.

Fu solo nel 1931 che il giornalista Armando Cougnet, tra i principali ideatori della manifestazione, propose di assegnare al leader della corsa un simbolo di riconoscimento.

Venne così data vita alla maglia rosa, inaugurata da Learco Guerra.

Nel 1933 fu introdotto invece il Gran Premio della Montagna, con quattro salite che assegnavano punti, dove a distinguersi fu il succitato Binda.

Il 1949 fu invece l’anno di una storica sfida a senso unico tra Coppi e Bartoli nella tappa Cuneo-Pinerolo, vinta dal primo con più di dieci minuti di vantaggio sul rivale e quasi venti sul terzo classificato Alfredo Martini.

La prima vittoria di uno straniero e quelle a seguire

Nel 1950 arrivò poi la prima vittoria di un ciclista straniero, lo svizzero Hugo Koblet, che precedette il connazionale Carlo Clerici, trionfatore nel 1954.

Si trattò del preludio ad una sfilza di vittorie di corridori non italiani.

Dal 1956 si verificarono i successi di:

  • Charly Gaul
  • Jacques Anquetil
  • il belga Eddy Merckx vinse ben cinque Giri in sette anni.

Furono gli anni dei primi cambi di passo per la manifestazione, durante i quali Milano non risultò più come sede fissa di arrivo o di partenza.

I decenni successivi videro una presenza sempre più importante di un altro aspetto legato all’evento, quale quello delle scommesse giro d’Italia, che aumentarono ancora di più la popolarità dello stesso.

Hugo Koblet

Scommesse Giro d’Italia: le tappe dell’edizione 2019

Il Giro d’Italia 2019 ebbe 21 tappe, partendo da Bologna per arrivare a Verona.

La prima tappa fu una corsa a cronometro di 8,2 km, di cui i primi 6 pianeggianti con i restanti in salita.

Dopo la prima tappa di Bologna dell’11 maggio, quindi, si passò per comuni e città come:

  • Frascati
  • L’Aquila
  • San Marino
  • Modena
  • Carpi
  • Cuneo
  • Courmayeur
  • Como
  • Treviso
  • Verona

I giorni di riposo furono previsti per il 20 e per il 27 maggio, mentre la conclusione avvenne il 2 giugno.

In totale si percorsero 3518 km nell’arco di 20 giorni.

tappe giro 2019

Partecipanti dell’edizione 2019: i nomi per le scommesse giro d’Italia

A prendere parte all’edizione del 2019 furono 22 squadre, con 8 corridori per ognuna per un totale di 176 ciclisti per i quali si scatenarono le scommesse giro d’Italia.

18 delle formazioni in gara rientravano nel World Tour e si sommarono ad altre 4 squadre Uci Professional invitate direttamente dall’organizzazione.

I team erano pertanto:

  • AG2R La Mondiale (con Bidard, Dupont, Gallopin, Gastauer, Peters, Vuillermoz)
  • Astana Pro Team (con M.A. Lopez, Bilbao, I. Izagirre)
  • Bahrein Merida (con Nibali, Pozzovivo, Caruso)
  • Bora Hansgrohe (con Formolo, Majka, Ackermann)
  • CCC Team (con Antunes, Ten Dam, Geschke)
  • QuickStep (con Bob Jungels, Senechal, Viviani)
  • Dimension Data (con Nizzolo, O’Connor, Valgren)
  • Education First (con Modolo, Woods)
  • FDJ (con Roux, Madouas, Demare)
  • Team Katusha Alpecin (con Zakarin)
  • Lotto Soudal (con Campenaerts, De Gendt, Ewan, Marczynski)
  • Mitchelton Scott (con Nieve, Simon Yates, Chaves)
  • Team Jumbo-Visma (con Roglic, Gesink, Bouwman, De Plus, Tolhoek, De Tier, Martens, Van Emden)
  • Movistar Team (con Carapaz, Landa, Valverde)
  • Team Sky (con Bernal, Hart, Henao, Moscon, Sivakov, Sosa)
  • Trek-Segafredo (con Brambilla, Felline, Mollema, Pantano)
  • Team Sunweb (con Dumoulin, Bakelants, Haga, Hamilton, Kelderman, Power, Tusveld, Vervaeke)
  • Uae Team Emirates (con Aru, Gaviria)
  • Androni Giocattoli (con Belletti, Cardona, Cattaneo, Frapporti, Masnada, Montaguti)
  • Bardiani CSF (con Albanese, Guardini, Senni)
  • Israel Cycling Academy (con Cimolai, Hermans, Plaza, Sbaragli)
  • Nippo-Fantini (con Canola, Lobato, Moser, Santaromita)

Assente Chris Froome, che si dedicò alla preparazione del  Tour de France, prima che un incidente terminasse la sua stagione a giugno.

Mancarono anche il campione del mondo Peter Sagan e il vincitore del Tour de France 2018, Geraint Thomas, i cui nomi non sono stati quindi presi in considerazione dai bookmakers per le scommesse giro d’Italia.

Si tratta di informazioni da sapere se si vuole avere una giusta panoramica sulle scommesse giro d’italia 2019.

Favoriti e pronostici: le scommesse giro d’Italia 

E adesso passiamo all’argomento che interessava ai più: le scommesse giro d’italia.

Come ogni anno vi erano diversi ciclisti papabili di indossare la celebre maglia rosa.

Di seguito tutto ciò da sapere sulle scommesse giro d’Italia.

Ciclisti e quote interessanti delle scommesse giro d’Italia 2019

Per l’edizione del 2019, sembravano essere in 5 i ciclisti in grado di ritagliarsi serie possibilità per la vittoria finale. È su di loro, quindi, che si riversarono le maggiori scommesse giro d’Italia.

Non ci sono dubbi, se si confrontano le idee dei media e, soprattutto, le proposte dei bookmakers.

Il distacco con gli altri partecipanti era netto.

Le varie quote scommesse giro d’Italia concordavano nel vedere favorito l’olandese Tom Dumoulin, valutato 3 o 3,50, se non di meno.

Seguiva lo sloveno Primož Roglič a 4,50 o 5.

Vincenzo Nibali sembrava avere le stesse chance del colombiano Egan Bernal e del britannico Simon Philip Yates, con quote che oscillavano tra 4,50 e 9.

Vincenzo Nibali

Informazioni riguardanti le scorse edizioni

Sono diversi gli eventi che hanno caratterizzato e talvolta segnato tristemente gli ultimi anni del Giro.

Il caso Pantani

In Italia riecheggia ancora oggi il clamore mediatico legato alla figura di Marco Pantani, vincitore di un Giro d’Italia, di un Tour de France e della medaglia di bronzo ai mondiali in linea del 1995.

Il Pirata” – come veniva soprannominato – trionfò nel 1998, ma conobbe il suo declino a partire dall’anno successivo.

Durante il Giro del 1999, infatti, fu riscontrato a Pantani un tasso di ematocrito nel sangue del 52%, superiore al limite massimo consentito che ammontava al 50%.

In molti ipotizzarono un complotto legato al mondo delle scommesse giro d’Italia, ma in ogni caso il ciclista, in quel momento detentore della maglia rosa, non poté continuare a correre, vedendosi comminare una sospensione di 15 giorni dalle competizioni.

La Mercatone Uno-Bianchi si ritirò così in blocco dalla gara e Paolo Savoldelli rifiutò di indossare la maglia rosa. Pantani tornò a competere nel 2000, con risultati scadenti, tanto che nel 2001 si ritirò prima della 19ª tappa.

Colto da depressione, nel 2004 Pantani conobbe la morte per un edema polmonare e cerebrale, in circostanze ancora oggi poco chiare.

Dall’edizione di quell’anno, il Giro d’Italia assegna ad una salita il titolo “Montagna Pantani“, onore concesso fino ad allora solo a Fausto Coppi con la “Cima Coppi”.

Chissà se sapremo mai la verità, se il mondo delle scommesse giro d’italia sia da collegare alla sua morte.

marco pantani giro d'italia

Ulteriori curiosità sulle edizioni passate

Anche l’edizione del 2011, che partì da Torino per celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, viene ricordata per un evento nefasto: la morte del ciclista belga Wouter Weylandt al terzo giorno di gara, causata da una caduta lungo la discesa del Passo del Bocco.

I festeggiamenti di rito di fine tappa vennero annullati e la frazione successiva fu neutralizzata.

Alberto Contador ottenne la maglia rosa oltre a numerosi successi, ma una successiva squalifica per doping consegnò la maglia rosa a tavolino a Michele Scarponi.

Nell’edizione 2012 la corsa partì addirittura dall’estero, precisamente dalla Danimarca.

La corsa a cronometro finale di Milano vide il sorprendente sorpasso con annesso trionfo di Hesjedal, per il quarto minor distacco fra primo e secondo classificato nella storia del Giro.

Nel 2013 la gara fu disturbata da diverse condizioni climatiche avverse che portarono alla modifica dei percorsi delle tappe, una delle quali fu annullata per neve.

Anche l’edizione del 2014 partì al di fuori dall’Italia, da Belfast.

Invece, l’edizione del del 2015 iniziò a Sanremo e vide di nuovo Contador protagonista.

Negli anni seguenti la vittoria finale è andata a Vincenzo Nibali e a Tom Dumoulin.

Nel 2018 fu la volta di Chris Froome che è entrato nella storia come uno dei sette corridori che hanno vinto almeno una volta ognuno dei tre grandi giri.

Staremo a vedere se a vincere nel 2020 sarà proprio uno dei ciclisti indicati come favoriti nelle analisi delle scommesse giro d’Italia.