Contenuto Commerciale | 18+ | si applicano Termini & Condizioni

Tennis Coppa Davis Finale 2017

Arrivata ormai alla edizione numero 106, la Coppa Davis, ovvero la più importante competizione a squadre per quanto riguarda il mondo del tennis, sarà contesa quest’anno dalla Francia e dal Belgio.

La sfida in programma dal 24 al 26 novembre sul cemento di Lille vedrà impegnati gli stessi tennisti che sono riusciti a conquistare le finali: per la Francia in campo Jo-Wilfried Tsonga e Lucas Pouille per i singolari e Nicolas Mahut e Pierre-Hugues Herbert per il doppio, mentre il Belgio si affiderà al numero otto del Mondo David Goffin e al suo connazionale Steve Darcis per i match singolari oltre alla coppia Ruben Bemelmans e Arthur De Greef per il doppio, che come da regolamento verrà disputato durante la seconda giornata.

tennis-coppa-davis-finale-2017

foto su cortesia di SkyBet

Tennis Coppa Davis 2017 calendario e pronostici

Le convocazioni ufficiali sono state da poco diramate dai capitani di entrambe le squadre e l’attesa per questa grande sfida comincia ad essere veramente tanta. Il peso del pronostico non può che pendere dalla parte dei transalpini che potranno contare sul fattore campo e sulla esperienza in materia di finali vinte: sono nove le Coppe Davis che la Francia è riuscita ad aggiudicarsi nel corso della sua storia, l’ultima nel 2001 a Melbourne contro l’Australia che di coppe invece ne ha vinte addirittura 27.

Quest’anno avremmo potuto rivivere le emozioni della rivincita, se solo la squadra australiana non avesse dovuto subire la rimonta del Belgio avvenuta negli ultimi due match singolari. In questa occasione è stata decisiva la vittoria di Steve Darcis numero 76 del mondo ai danni di Jordan Thompson, dopo soli 3 set di gioco. Una cosa è certa i padroni di casa della Francia vorranno a tutti i costi alzare al cielo  la loro decima insalatiera d’argento, anche per riuscire a riscattare la sconfitta avvenuta nel 2014 proprio davanti al pubblico di Lille, contro la Svizzera dei giganti Roger Federer e Stan Wawrinka.

Coppa Davis finale 2017 risultati

Ma adesso vediamo quali sono stati i risultati che hanno permesso alla Francia di raggiungere questa importante finale: durante il primo turno della competizione, che si è svolto dal 3 al 5 febbraio a Tokyo, la compagine capitanata da Yannick Noah si è imposta per 4 a 1 sul Giappone. In questa occasione è risultata decisiva l’assenza del numero uno nipponico Kei Nishikori, da tempo saldamente nella top ten dei migliori tennisti al mondo. Con lo stesso identico risultato i francesi in primavera hanno avuto la meglio sulla Gran Bretagna, aggiudicandosi i primi due singolari, disputati tra le mura amiche a Rouen, senza perdere nemmeno un set; anche in questo caso ha pesato molto il forfait di Andy Murray, per molte settimane leader assoluto della classifica ATP.

Nelle semifinali disputatesi tra il 15 e il 17 settembre, sempre nello Stade Pierre Mauroy di Lille, ma stavolta sulla terra battuta, il punto decisivo contro la Serbia è arrivato grazie alla vittoria di Jo Wilfried Tsonga su Dusan Lajovic per 3 set a 1. Lo stesso Tsonga ha recentemente dichiarato di non vedere l’ora di scendere in campo per cercare di regalare una grande soddisfazione al suo paese, acciuffando una vittoria che manca ormai da troppo tempo, più di 16 anni.

tennis-coppa-davis-finale-2017-semifinali

foto su cortesia di SkyBet

Diverso invece è stato il percorso che ha dovuto affrontare la squadra belga prima di riuscire ad approdare in finale.

Infatti se durante il primo turno contro la Germania a Francoforte la squadra capitanata da Johan Van Herck ha avuto vita facile vincendo per 4 a 1, in semifinale contro l’Australia il team ha dovuto faticare parecchio, aggiudicandosi il punto decisivo solo nell’ultimo match. Nei quarti di finale che si sono disputati in aprile a Charleroi contro un’Italia orfana del suo numero uno Fabio Fognini, la vittoria è avvenuta sempre l’ultimo giorno ma stavolta alla fine del primo match singolare, che ha visto prevalere il solito David Goffin sul nostro Paolo Lorenzi, dopo che la coppia Bolelli/Seppi era riuscita a portare a casa il punto del 2 a 1 vincendo in 5 set il doppio contro Ruben Bemelmans e Joris De Loore. Quest’ultimo recentemente infortunato, ha deciso di seguire ugualmente i suoi compagni in terra francese, ma a meno di sorprese dell’ultim’ora difficilmente potrà scendere in campo.

L’Italia è uscita comunque a testa alta dalla sconfitta contro il Belgio e si appresta a prepararsi alla prossima Coppa Davis, che la vedrà impegnata al primo turno contro il temibile Giappone. Gli azzurri dopo essere riusciti nell’impresa di battere a Buenos Aires i campioni uscenti dell’Argentina, hanno evitato di passare dai pericolosi turni eliminatori, riuscendo a rimanere nel World Group insieme alle attuali finaliste Francia e Belgio e alle altre squadre nazionali qualificate per i quarti di finale nel 2017, ovvero Australia, Gran Bretagna, Serbia, Spagna e Stati Uniti. Gli spareggi invece hanno visto retrocedere proprio l’Argentina battuta per 3 a 2 sul cemento di Astana in Kazakistan.

tennis-coppa-davis-finale-2017-semifinali-belgio

foto su cortesia di SkyBet

Ancora una volta nella storia della Coppa Davis i vincitori uscenti sono costretti a retrocedere in serie B ad un anno di distanza dalla vittoria. La stessa cosa era accaduta alla Svezia nel 1999 dopo che la compagine scandinava era riuscita ad avere la meglio sugli azzurri l’anno precedente.

Nonostante l’Italia sia riuscita a conquistare una sola volta l’insalatiera d’argento, nel lontano 1976 a Santiago del Cile contro i padroni di casa, può ugualmente vantare una tradizione importante in Coppa Davis; in 6 occasioni è riuscita a raggiungere la finale, l’ultima volta proprio contro la Svezia nel 1998 a Milano, grazie ai vari Gaudenzi, Nargiso, Sanguinetti e Pozzi, che a loro volta erano riusciti addirittura ad eliminare in semifinale gli Stati Uniti.

Altri commenti, quote e pronostici

Ma tornando al presente, la vittoria della squadra italiana, ottenuta al primo turno ai danni degli argentini, che ha permesso agli azzurri di evitare i play off, è stata la rivincita della sconfitta avvenuta a Pesaro nel 2016 e lascia ben sperare per il futuro più recente.

Come detto in precedenza, il pronostico per la finale di Coppa Davis del 2017 che si giocherà sul cemento di Lille, durante il weekend che va dal 24 al 26 novembre e che vedrà impegnate Francia e Belgio, non può che essere favorevole ai padroni di casa, che potranno contare sull’appoggio del pubblico e sull’affidabilità dei propri giocatori. È da tenere presente però che la Coppa Davis ha da sempre abituato gli appassionati di tennis a stravolgere tutti i pronostici.

Infatti, è proprio durante una competizione a squadre come questa che possono emergere delle variabili difficili da prevedere, legate perlopiù a sentimenti patriottici e trance agonistica; durante questi incontri bisogna azzerare i calcoli del ranking mondiale, perché il più delle volte i fattori che risultano essere decisivi ai fini del risultato finale sono imprevedibili.

tennis-coppa-davis-finale-2017-partite-semifinali

Il Belgio inoltre può contare su giocatori di primissimo livello, almeno per quanto riguarda i due singolari. Per quanto concerne il doppio invece la coppia francese sembra offrire delle garanzie migliori, anche in virtù dei risultati ottenuti nei precedenti match. La sensazione è che questa sfida verrà risolta durante la terza giornata, che vedrà di fronte i due numeri uno, David Goffin per il Belgio e Jo Tsonga per la Francia, rispettivamente numero 8 e 15 della classifica ATP.

Ora vediamo un po’ più nel dettaglio quali sono i precedenti che riguardano le sfide tra questi due grandi campioni. Il bilancio è favorevole al trentaduenne francese che ha vinto 4 dei 6 incontri fin qui disputati. L’ultima vittoria risale proprio al 2017 quando Jo Wilfried Tsonga si è imposto sul campo indoor di Rotterdam, con il punteggio di 4-6 6-4 6-1. La vittoria più recente di Goffin invece risale al 2015 durante gli ATP World Tour Master 1000 di Roma, sulla terra battuta e sempre al terzo set.

Francia e Belgio

Inoltre, se andiamo ad analizzare bene le statistiche riguardanti i precedenti tra il numero uno belga e l’altro tennista francese Lucas Pouille, ci renderemo conto che già dalla prima giornata in programma il 24 novembre, potremo avere indicazioni importanti per quanto riguarda l’esito finale della sfida.

La percentuale di vittorie del numero due francese su David Goffin è addirittura del 100%. Su tre incontri disputati, Lucas Pouille ha portato a casa altrettante vittorie, tutte nel 2016 rispettivamente a Metz in Francia (7-6 6-1) a Brisbane in Australia (7-6 4-6 6-3) e in Spagna durante gli ATP World Tour Masters 1000 di Madrid, sempre in tre set (7-6 2-6 7-6).

tennis-coppa-davis-finale-2017-vincitori-francia

In virtù di questi risultati, frutto comunque di incontri sempre combattuti ed equilibrati, la bilancia dei pronostici dei principali bookmakers non può che prendere dalla parte dei transalpini. Le quote dei testa a testa per quanto riguarda la vittoria finale della Francia si aggirano intorno al 1.20, mentre la vittoria del Belgio è quotata in media a 3.75. Ma adesso prima di concludere diamo un’occhiata all’albo d’oro della più importante competizione a squadre per quanto riguarda il mondo del tennis.

tennis-coppa-davis-finale-2017-vincitori-belgio

Gli Stati Uniti, che non vincono una Coppa Davis da ormai 10 anni, sono la nazione che ha conquistato più insalatiere d’argento, addirittura 32. Il team americano quest’anno si è fermato ai quarti di finale eliminato dalla Australia per 3 a 2. Quest’ultima è la nazione che si trova proprio alle spalle degli USA in quanto a vittorie finali, ben 27. In terza posizione c’è la Gran Bretagna che nel corso della sua storia ha vinto 10 coppe e che quest’anno si è fermata ai quarti di finale, sconfitta nettamente proprio dalla Francia.

I transalpini fra poche settimane cercheranno di raggiungere gli inglesi nella classifica delle vittorie in Coppa Davis. Ma affinché il sogno possa diventare realtà i padroni di casa dovranno vedersela contro l’ostica ed esperta squadra belga, in un derby dal sapore storico, che si preannuncia già come una battaglia fino all’ultimo punto, aperta a qualsiasi pronostico.

In Conclusione

Una cosa è certa, un’eventuale sconfitta sarebbe un duro colpo da digerire per i transalpini, dopo le finali perse nel 2014, nel 2010 e nel 2002 e dopo le altrettante semifinali raggiunte nelle ultime stagioni. Per il Belgio invece si tratterebbe di una vittoria storica, la prima in assoluto, dopo essere riuscito a raggiungere la finale per ben due volte negli ultimi tre anni.

tennis-coppa-davis-finale-2017-finale-orari

Non ci resta che attendere il verdetto finale, che come a voler sfidare ancora la sorte, avrà come palcoscenico il solido stadio Pierre Mauroy, tempio di mille battaglie, con il suo tetto coperto e i suoi 27.500 posti a sedere. Comunque vada, sarà uno spettacolo!

Ok, portami ai bonus di benvenuto!